Il Premio

Artisti per Frescobaldi è un Premio biennale d’Arte Contemporanea che a ogni edizione coinvolge tre artisti.

Ideato da Tiziana Frescobaldi nel 2012 e curato da Ludovico Pratesi, si collega all’antico mecenatismo della famiglia Frescobaldi che fin dal Rinascimento è stata vicina ai più grandi artisti. Col Premio è iniziato un nuovo capitolo del rapporto della Famiglia con l’Arte.
Ludovico Pratesi e Tiziana Frescobaldi invitano tre artisti a interpretare la tenuta di CastelGiocondo.

Una giuria di alto profilo, formata da tre direttori di musei d’Arte Contemporanea, che cambia a ogni edizione, assegnerà il Premio a una delle tre opere.

I tre artisti realizzano anche il disegno d’un etichetta per un’edizione dedicata, limitata e numerata, di bottiglie di CastelGiocondo Brunello di Montalcino. Parte del ricavato della vendita andrà a sostegno dell’Arte Contemporanea italiana.

Mecenatismo

Mecenatismo

Fin dal Rinascimento la famiglia Frescobaldi è stata vicina agli artisti, da Donatello a Brunelleschi, da Michelozzo a Lippi, a Artemisia Gentileschi.

La storia della famiglia Frescobaldi è strettamente legata a quella di Firenze.

I Frescobaldi furono banchieri, uomini d'affari ma anche letterati e mecenati. Dino e Matteo furono poeti al tempo di Dante, Girolamo fu musicista e compositore dell'Età Barocca, Angiolo è stato un importante collezionista del 19esimo secolo.
Nel 1252, Lamberto fece costruire il Ponte Santa Trinita per collegare il Palazzo Frescobaldi e la piazza all’altra parte della città; Stoldo a metà del 400 incaricò Filippo Brunelleschi della costruzione della Basilica di Santo Spirito, edificata sul terreno di sua proprietà. A metà del Seicento, Bartolomeo chiamò il più famoso ritrattista del tempo, Lorenzo Lippi, per dipingere la serie dei personaggi più rappresentativi del casato.

Nel 2011 è stata inaugurata la cantina dell'Ammiraglia, progettata e realizzata da Piero Sartogo e Nathalie Grenon.
Tiziana Frescobaldi
Direttrice artistica
Ha collaborato con quotidiani e periodici occupandosi di arte, turismo, vino.
Dopo un'esperienza al quotidiano The European, a Londra , nel '93 è entrata in Marchesi Frescobaldi come responsabile della comunicazione e dell'immagine dell'azienda. In parallelo, nel '94 ha fondato Città Nascosta, associazione culturale per la conoscenza e valorizzazione del patrimonio culturale di Firenze e della Toscana.

La sua passione per l'Arte, in particolare per l'Arte Contemporanea, nel 2012 l'ha portata a dar vita al Premio Artisti per Frescobaldi, per rafforzare il legame fra Vino e Arte.
Sulla scia dell'antico mecenatismo della sua famiglia ha legato il Progetto al nuovo concetto di committenza contemporanea e indirizzato il Premio a favore degli artisti delle ultime generazioni.

Dopo tre edizioni del Premio ha voluto che la Collezione d'Arte Contemporanea fosse allestita e ospitata a CastelGiocondo e aperta al pubblico.
Ludovico Pratesi
Curatore
Nato a Roma nel 1961, dopo una laurea in Storia dell’Arte Moderna, ha iniziato la sua carriera nel mondo dell’arte contemporanea assumendo la direzione artistica presso istituzioni museali pubbliche e fondazioni private. Tra le altre, dal 2001 è direttore artistico del Centro Arti Visive Pescheria del Comune di Pesaro, di Palazzo Fabroni a Pistoia e della Fondazione Guastalla, oltre a essere stato Consigliere d’Amministrazione della Quadriennale di Roma e ad avere fatto parte della Commissione per il Giubileo.

Dal 1989 cura mostre, convegni ed eventi di arte contemporanea in musei pubblici e gallerie private, dedicate principalmente ai giovani artisti italiani e internazionali. Dal 1985 collabora con diverse testate giornalistiche in qualità di critico d’arte (Repubblica, Venerdì, Affari e Finanza, Panorama, L’Espresso, Le Monde).